keyboard_arrow_right
keyboard_arrow_right
philipp plein jeans uomoIl crystal sneakers philipp plein -folle- viaggio in Europa- 10 Paesi in 30 giorni
Notizie Porsche Carrera Gt

philipp plein jeans uomoIl crystal sneakers philipp plein -folle- viaggio in Europa- 10 Paesi in 30 giorni

Eleonora Lorusso 1/7‹ Indietro / Avanti › Quello del turista americano in Europa è stato un vero viaggio-lampo – Credits: Olycom Trenta giorni, possono essere moltissimi, per godersi una vacanza. O troppo pochi, se si ha intenzione di visitare un Continente. Ma se il viaggiatore in questione è un americano dalle idee chiare, nulla è impossibile: anche visitare 10 Paesi in soli 30 giorni, in particolare Olanda,after party philipp plein, Belgio, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Germania e Danimarca.Il suo motto? Il tempo è denaro. Ecco perché, nel raccontare la sua impresa, ci tiene a ricordare: "Ho risparmiato più di 5.000 dollari e 170 ore". Altro che viaggio slow: l’originale turista non ha mai dormito più di 4 notti nello stesso posto (fermandosi almeno per un paio di pernottamenti in media in ogni località toccata), arrivando a ottimizzare così tanto i tempi, da mangiare durante i trasferimenti.Ecco come ha fatto. – Credits: Olycom Il programma di viaggioIl programma di viaggio, o quantomeno l’idea di dover andare, è iniziato sei mesi prima di partire. La scelta è ricaduta sull’Europa: il vantaggio – ha pensato – è che è tutta collegata da una rete di treni efficiente e molti paesi accettano un biglietto unificato. Poi ha scelto le capitali europee che avrebbe voluto visitare: Amsterdam, London, Lisbona, Budapest,casa philipp plein, Vienna, Praga e Copenhagen. Per la Spagna, invece, la scelta è ricaduta su ben tre città: Barcellona, Madrid e Siviglia, considerate delle "perle". Lo stesso per Bruges, ritenuta una delle località più romantiche al mondo, e dunque meta del viaggio in Belgio, insieme a Bruxelles.In Germania, se la tappa principale è stata Berlino, il turista americano non ha resistito a visitare anche il castello di Neuschwanstein in Baviera, quello che ha ispirato l’analogo a Disneyworld. Ecco ocme sono state scelte le mete del viaggio europeo – Credits: Olycom Il viaggioPer ciascuna città scelta è stata poi messa a punto una shortlist di 10 mete da visitare, dopo aver consultato guide turistiche e siti specializzati. Per ogni posto le domande che si è fatto erano tre: cosa c’è da vedere? Quanto tempo porta via? Merita il mio tempo? Per i pasti è stato scelto lo street food – Credits: Olycom Pranzi e ceneCon questi ritmi non c’è da stupirsi che anche pranzi e cene siano stati un po’ "sacrificati", ma il viaggiatore instancabile ha spiegato che i pasti normalmente erano rappresentati da panini preconfezionati e frutta, hotdog o fette di pizza comprati al volo e mangiati in strada. D’altro canto – si è difeso – lui non è un foodie, non ama assaggiare le specialità località e cimentarsi anche con la cucina tradizionale dei Paesi che visita… Ecco cosa ha scelto di vedere nelle città europee il turista americano – Credits: Olycom Cosa ha visto?Ad Amsterdam, ad esempio, ha scelto di non perdersi il Keukenhof flower garden, uno dei più dei giardini fioriti al mondo, con migliaia di varietà di bulbi e fiori (sacrificando,tuta philipp plein, però, il museo di Van Gogh…). Se a Vienna ha scelto il Museo di Freud (avendolo studiato per anni), certo ha "sacrificato" lo Schloss Shonbrunn (la reggia reale), lo State Opera House e il Palazzo Imperiale.A Barcellona, invece, ecco la tappa all’Acquarium, per non perdere una rara specie di pesce oceanico, mentre per Parco Guell, Casa Batllò e Sagrada Familia non c’è stato tempo. Ecco come sono state scelte le tappe dia viaggio – Credits: Olycom Tabella di marciaSoddisfatto della sua tabella di marcia, il turista ameriano ha potuto affermare di essere riuscito a vedere l’80% dei posti che si era prefissato,philipp plein cream della crem, ovvero circa 80 siti di interesse in una mese, spendendo alla fine "solo" 7.000 dollari, tutto compreso. L’Italia non è stata tra le ete del viaggio-lampo in Europa – Credits: Olycom E l’Italia?In questo tour de force ecco per l’Italia non c’è stato posto: ma in ogni caso,fake philipp plein, tempo per gustare le specialità culinarie ed enogastronomiche, o per visitare l’immenso patrimonio artistico l’originale viaggiatore americano non ne avrebbe certo avuto,haine philipp plein, in soli 2/3 giorni per l’intero Belpaese. © Riproduzione Riservata Leggi anche Viaggiare con lentezza, nasce a Monteriggioni il primo festival dello ‘Slow Travel’ Vacanze fai da te: 7 trucchi per viaggiare sicuri Pianificare è meglio, ma attenzione a voli, alberghi, commissioni e vacanze scolastiche Viaggiare rende più "intelligenti" Una serie di studi dimostra che trascorrere un periodo all’estero aumenta la flessibilità mentale. Ma attenzione: niente villaggi turistici Felicità: meglio i regali o i viaggi? I viaggi fanno bene alla salute e ora arriva la "prova" scientifica UltimeSocietà I 10 luoghi più pericolosi al mondo Nuovo amore per Justin Bieber? Fedez e Chiara Ferragni, sempre più voglia di un bebè Tattoo,philipp plein giubbino, le ultime tendenze: arriva il Cityscape Tom Cruise di nuovo innamorato sul set

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>